Categorie
Attualità

Cardiologia 2020 – 25 anni di Cardiologia Italiana

Il 14 Febbraio si festeggia San Valentino, ricorrenza che richiama sicuramente l’amore e il cuore.

Il 14 Febbraio è anche la Giornata Mondiale delle Cardiopatie Congenite. Quest’anno abbiamo voluto, in tale occasione, festeggiare anche un altro evento.

Insieme alla professoressa Maria Grazia Modena di Modena, al professore Giuseppe Ambrosio di Perugia e al professor Sabino Iliceto di Padova, festeggiamo i nostri 25 anni in cattedra di Cardiologia.

Durante l’evento, abbiamo voluto dedicare un simposio all’Università e in particolare alle riflessioni, considerazioni ed emozioni sul tema dell’esistenza delle Scuole e dei Maestri.

Tutti noi siamo stati gli ultimi ad affrontare il concorso a Cattedra su base nazionale e abbiamo vissuto a diretto contatto con i Maestri che hanno reso autonoma la disciplina Cardiologia dalla Medicina Interna con un salto culturale e ripercussioni notevoli in termini assistenziali, didattici e scientifici.

Abbiamo avuto la fortuna di vivere lo sviluppo tecnologico della nostra specialità con ricadute nelle potenzialità diagnostiche e terapeutiche. Nel tempo, però, si è assistito anche ad un’eccessiva frammentazione delle competenze superspecialistiche cardiologiche che rischiano di impoverire l’impatto culturale della nostra disciplina in termini di gestione a 360° del paziente cardiologico complesso.

Nel corso dell’evento tutti noi ripercorreremo la nostra esperienza in Cattedra facendo un bilancio di quelli che sono stati i nostri successi in termini di impegno accademico per mantenere la tradizione di Scuola, ma anche le nostre difficoltà per riuscire a non disperdere il patrimonio culturale che hanno lasciato in eredità i nostri Maestri.

Non aggiungo altro. Spero di aver sollecitato la vostra curiosità e spero di incontrarvi numerosi per condividere un momento di riflessione ed emozione che concili la Scuola con lo spirito di appartenenza.

Francesco Fedele

Qui potete scaricare la brochure dell’evento con il programma di dettaglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *